Visita e parametri esaminati

Requisiti fisici per l’accettazione del donatore di sangue intero e di emocomponenti mediante aferesi

Il donatore di sangue e emocomponenti deve essere valutato, prima di ogni donazione, per i parametri fisici indicati e deve possedere i seguenti requisiti:

  • Età compresa tra 18 e 65 anni
  • Peso non inferiore a 50 Kg
  • Pressione Arteriosa sistolica inferiore o uguale a 180 mm di mercurio
  • Pressione Arteriosa diastolica inferiore o uguale a 100 mm di mercurio
  • Frequenza Cardiaca regolare, compresa tra 50 e 100 battiti/minuto
  • Emoglobina ≥ 13,5 g/dL nell’uomo
  • Emoglobina ≥ 12,5 g/dL nella donna

La donazione di sangue intero da parte di donatori periodici di età superiore ai 65 anni, può essere autorizzata dal medico responsabile della selezione.

Persone che esprimono la volontà di donare per la prima volta dopo i 60 anni possono essere accettati a discrezione del medico responsabile della selezione.

I donatori che pratichino attività sportiva agonistica o intensa possono essere accettati anche con frequenza cardiaca inferiore ai valori di riferimento indicati.

I donatori addetti a lavori che comportino rischio per la propria o l’altrui salute possono essere ammessi alla donazione qualora osservino il riposo nella giornata della donazione.

I donatori eterozigoti per alfa o beta talassemia possono essere accettati per la donazione di sangue intero, nell’ambito di protocolli definiti dal Servizio Trasfusionale, con valori di emoglobina non inferiori a 13 g/dL nell’uomo e 12 g/dL nella donna.

Dopo la donazione il donatore deve osservare adeguato riposo sul lettino da prelievo e ricevere congruo ristoro comprendente l’assunzione di liquidi in quantità adeguata. Al donatore debbono inoltre essere fornite informazioni sul comportamento da tenere nel periodo post-donazione.

 

Requisiti fisici specifici e intervalli di donazione per l’accettazione del candidato donatore di sangue intero e di emocomponenti mediante aferesi

 

Donazione di sangue intero
  • Il donatore deve possedere i requisiti fisici sopra indicati.
  • Il numero massimo di donazioni di sangue intero nell’anno non deve essere superiore a 4 per l’uomo e per la donna non in età fertile, a 2 per la donna in età fertile;
  • L’intervallo tra due donazioni non deve essere inferiore a 90 giorni.

 

Donazione di plasma
  • Il donatore di plasma mediante aferesi deve possedere gli stessi requisiti previsti per l’idoneità alla donazione di sangue intero.
  • In caso di plasmaferesi attuate con intervalli di tempo superiori a 90 giorni, il donatore può essere considerato idoneo con valori di Hb non inferiori a 11,5 g/dL nella donna e a 12,5 g/dL nell’uomo.
  • L’intervallo di tempo minimo consentito tra due donazioni di plasma e tra una donazione di plasma e una di sangue intero o citoaferesi è di 14 giorni; tra una donazione di sangue intero o di citoaferesi e una di plasma è di 30 giorni.
  • Il donatore inserito in un programma di plasmaferesi continuativo deve possedere, in aggiunta ai requisiti previsti per l’idoneità alla donazione di sangue intero, i seguenti requisiti:
    • a) età compresa fra 18 e 60 anni;
    • b) protidemia totale non inferiore a 6 g/dL e quadro elettroforetico normale.

Il donatore deve essere sottoposto a controlli periodici con cadenza almeno semestrale ed essere attentamente valutato dal medico esperto in medicina trasfusionale in ordine a possibili significativi decrementi dei valori di protidemia e anomalie del quadro elettroforetico.

 

Donazione di piastrine
  • Il donatore di piastrine mediante aferesi deve possedere, oltre ai requisiti previsti per l’idoneità alla donazione di sangue intero, un conteggio piastrinico pre-aferesi non inferiore a 180 x 109/L.
  • Alla prima donazione e successivamente ogni anno deve essere verificata la normalità di PT e aPTT.
  • Il numero massimo consentito di piastrinoaferesi è di 6 all’anno;
  • L’intervallo minimo consentito tra due piastrinoaferesi è di 14 giorni; l’intervallo minimo tra una donazione di sangue intero ed una piastrinoaferesi è di 30 giorni.
  • In presenza di particolari esigenze terapeutiche i parametri relativi ai volumi, alla frequenza e agli intervalli di donazione possono essere modificati a giudizio del medico responsabile della selezione e del prelievo.

 

Donazione di granulociti
  • Il donatore di granulociti mediante aferesi possiede gli stessi requisiti previsti per l’idoneità alla donazione di sangue intero ed inoltre deve avere un conteggio di leucociti totali preaferesi non inferiore a 6 x109/L.
  • In caso di donazione di granulociti da donatore dedicato (familiare) o volontario sottoposto a premedicazione non possono essere effettuate più di due donazioni ravvicinate non consecutive.
  • Il numero massimo consentito di donazioni per donatore non premedicato è di 6 all’anno, in caso di premedicazione è di 2 all’anno.
Donazione multicomponente.
  • Per l’idoneità alla donazione multipla di emocomponenti il donatore possiede i requisiti previsti per la donazione di sangue intero e/o dei singoli emocomponenti in aferesi;
  • deve inoltre avere un peso corporeo superiore a kg 60 se la donazione prevede la raccolta di un componente eritrocitario e di 70 Kg se la donazione prevede la raccolta di due componenti eritrocitari.
  • Il volume complessivo degli emocomponenti raccolti non deve essere superiore a 700 mL al netto del volume della soluzione anticoagulante impiegata.
Criteri di protezione del donatore specifici per ogni tipologia di donazione multicomponente:
Donazione di globuli rossi concentrati + plasma (eritroplasmaferesi)
  • intervallo minimo consentito tra due eritroplasmaferesi 90 giorni
  • numero massimo di donazioni non superiore a 4 all’anno per l’uomo/donna in età non fertile e 2 per la donna in età fertile.
Donazione di globuli rossi concentrati + piastrine (eritropiastrinoaferesi)
  • intervallo minimo consentito tra due eritropiastrinoaferesi 90 giorni
  • numero massimo di donazioni non superiore a 4 all’anno per l’uomo/donna in età non fertile e 2 all’anno per la donna in età fertile
  • conta piastrinica post-donazione non inferiore a PLT 100 x 109/L
Donazione di plasma + piastrine (plasmapiastrinoaferesi)
  • intervallo minimo consentito tra due plasmapiastrinoaferesi 14 giorni e tra unadonazione che comprende la raccolta di globuli rossi e una plasma-piastrinoaferesi 30 giorni
  • numero massimo consentito di plasmapiastrinoaferesi 6 all’anno,
  • conta piastrinica post-donazione non inferiore a PLT 100 x 109/L

 

Donazione di due unità di concentrato piastrinico
  • intervallo minimo consentito tra due donazioni di doppia dose di piastrine da aferesi 30 giorni
  • intervallo minimo consentito tra donazioni che comprendono la raccolta di globuli rossi e/o piastrine e una donazione di doppia dose di piastrine da aferesi 30 giorni
  • numero massimo consentito di donazioni non superiore a 3 per anno
  • conta piastrinica pre-donazione non inferiore a 200 x 109/L, post donazione noninferiore a 100 x 109/L.
  • intervallo minimo tra due donazioni successive di due unità di globuli rossi in aferesi e tra questa tipologia di donazione e altra donazione che determina sottrazione di globuli rossi: 180 giorni
  • intervallo minimo consentito tra una donazione di due unità di globuli rossi e altra donazione che non determina sottrazione di globuli rossi: 30 giorni
  • numero massimo consentito di donazioni non superiore a 2 per anno
  • peso minimo di 70 kg e valore di emoglobina pre-donazione > 15 g/dL;
  • emoglobina post-donazione non inferiore a 12,5 g/dL nell’uomo e 11,5 g/dL nella donna.