La Donazione del Sangue

Diventando donatore periodico fai del bene agli altri e anche a te stesso

Consulta il Calendario Donazioni 2021

Quali sono i requisiti per donare il sangue?

Al potenziale donatore di sangue si richiede di avere:

  • età compresa tra i 18 e i 70 anni al massimo;
  • peso corporeo non inferiore ai 50 chilogrammi;
  • pressione arteriosa: sistolica 110-180mHg;
  • polso 50/100 battiti/min, regolare;
  • emoglobina non inferiore a 12,5g/dL per le donne e a 13,5 d/dL per gli uomini;

Se si dona per la prima volta è necessario avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni. Se si supera il limite d’età, la propria idoneità a donare va valutata dal medico presentando un elettrocardiogramma (ECG) valido effettuato negli ultimi 12 mesi. Dai 65 ai 70 anni, si richiede invece un ECG recente di 6 mesi.

Tra gli altri requisiti per donare il sangue troviamo anche il possesso di un buono stato di salute: del resto, uno dei principi su cui si fonda la donazione è il prendersi cura di se stessi, così da prendersi cura degli altri in maniera realmente efficace.

Se ti chiedi cosa mangiare prima di donare il sangue, sappi che puoi fare una leggera colazione con thè, caffè, succo di frutta, biscotti secchi, fette biscottate con marmellata o miele (sono vietati latte e derivati). Inoltre, dopo il prelievo si offre una colazione ristorativa, così da permettere al donatore di reintegrare i liquidi e recuperare le forze.

Chi non può donare il sangue? Criteri di esclusione temporanea del donatore

 

Non è sempre possibile donare il sangue o comunque non è possibile per tutti: oltre ai requisiti per donare il sangue, vi sono infatti anche alcuni criteri di sospensione che impediscono il prelievo per un certo periodo di tempo:

  • Parto – sospensione per 6 mesi;
  • Interruzione di gravidanza – 6 mesi;
  • Ciclo mestruale in atto – da valutare;
  • Allergie in atto;
  • Ulcera gastrica e/o duodenale in atto;
  • Alcune malattie infettive (da valutare alla guarigione);
  • Tatuaggi – 4 mesi;
  • Agopuntura – 4 mesi;
  • Foratura orecchie*/Percing – 4 mesi;
  • Alcune tipologie di vaccinazioni;
  • Trasfusione di emocomponenti o emoderivati (immunoglobuline) – 4 mesi;
  • Rapporti sessuali a rischio – 4 mesi;
  • Viaggi (da valutare);

Criteri di esclusione permanente del donatore

 

vi è anche chi non può donare il sangue in maniera permanente, principalmente per le cause elencate qui sotto:

  • Alcolismo cronico;
  • Assunzione di sostanze stupefacenti, steroidi o ormoni a scopo di culturismo fisico;
  • Epatite B, C o eziologia indeterminata;
  • Infezione da HIV 1-2 da HTLV1-2;
  • Sifilide;
  • Trapianto cornea/dura madre;
  • Pregresse terapie con estratti ipofisari umani;
  • Soggiorno per più di 6 mesi nel Regno Unito tra il 1980-1996
  • Trasfusioni ricevute nel Regno Unito dopo il 1980
  • Neoplasie maligne, eccetto “cancro in situ” della cervice uterina o carcinoma basocellulare con guarigione completa;
  • Diabete insulino dipendente;
  • Ipertensione grave o in trattamento con B-bloccanti;
  • Malattie autoimmuni multiorgano ad esclusione della malattia celiaca purché il donatore segua una dieta priva di glutine;
  • Nefropatie croniche;

 

Per maggiori informazioni e quesiti specifici: www.donailsangue.salute.gov.it